Corso di Operatore Shiatsu (1° Livello)

Il Corso di Operatore Shiatsu è articolato in due livelli
Nel primo livello, di nove mesi, si apprendono le tecniche di base per lavorare sul cliente in posizione supina, prona, laterale e seduta. Sempre durante il primo livello si studieranno i dodici Meridiani Principali e elementari nozioni di Medicina Tradizionale Cinese
Nel secondo livello, l’allievo approfondirà le tecniche Shiatsu in base ai cinque movimenti, studierà la diagnosi energetica (osservare, interrogare, sentire e palpare le aree diagnostiche dell’addome e del dorso) e approfondirà lo studio della Medicina Tradizionale Cinese. 
Sono inoltre previste lezioni di psicologia (approccio col cliente) e fisiologia–anatomia

Nei due livelli, l’allievo svolgerà tirocini con colleghi di corso, con allievi più anziani, con gli istruttori e con clienti non paganti. Ci saranno inoltre giornate (di domenica) dedicate al benessere della persona in luoghi a contatto con la Natura (ad esempio, agriturismi). 

Il Corso di Operatore Shiatsu di 1° Livello inizierà venerdì 25 Ottobre 2013 alle ore 18:30 in sede e si svolgerà con una frequenza settimanale dalle ore 18.30 alle ore 21.00 e una quindicinale dalle ore 18.30 alle ore 21.00

Durante i due livelli sono previste delle verifiche.
Al termine del secondo livello, verrà sostenuto un esame finale, costituito da un questionario scritto. Superato l'esame, l’allievo terrà una discussione di tesi dinanzi ad una commissione composta da medici, psicoterapeuti, istruttori federali

Al termine dell'iter formativo e superato l'esame finale, l’allievo conseguirà un attestato di qualifica nazionale dell’A.S.I./C.O.N.I. Settore DBN – DOS e verrà iscritto nell'Albo degli operatori

Il corso sarà tenuto dal docente Giovanni Tomasino, responsabile nazionale dello Shiatsu ASI settore DBN-DOS.


PROGRAMMA DEL CORSO DI I° LIVELLO 
PER OPERATORE SHIATSU 

I° LIVELLO (NOVE MESI)
 
Scopo fondamentale del primo anno è di guidare l'allievo alla coltivazione della sua manualità, intesa sia come sensibilità alla percezione sotto le mani, sia come conoscenza delle tecniche manuali di trattamento definite in sequenze.
Le sequenze costituiscono lo strumento base nella disciplina dello Shiatsu per la coltivazione della propria manualità e la capacità di interagire con il corpo del ricevente, sensibilizzandosi alla sua anatomia fisica ed energetica.
L'altra componente essenziale del primo anno è una prima introduzione generale ai principi di Medicina Cinese che trovano applicazione nello Shiatsu, con particolare riferimento agli aspetti generali di Yin/Yang, 6 Energie, 5 Movimenti e alla conoscenze dei Canali Energetici.
Terza area estremamente importante, anche se meno sviluppata in termini di ore ad essa dedicate, è lo sviluppo della consapevolezza nell'allievo di ciò che implica il porsi in relazione con un'altra persona mediante il contatto attraverso il corpo fisico.
 
Storia e filosofia del pensiero orientale
  • Inquadramento storico e filosofico delle medicine dell’antico Oriente e dello Shiatsu
  • Elementi di filosofia: zen, taoismo 
  • Analisi degli ideogrammi Yin–Yang 
  • Seiza e valore cerimoniale
  • Il modello Masunaga e Namikoshi 

Anatomia e fisiologia del “Ki”o “Qi”

  • Il modello anatomofunzionale secondo la tradizione orientale
  • Anatomia e filosofia comparata col sistema occidentale
  • Principi di fisiologia energetica secondo la M.T.C. (Medicina Tradizionale Cinese)
  • Definizione di energia: il “Qi” o “Ki
  • Hara” e” Tan Tien”: il centro, l’equilibrio del corpo
  • Tecniche di individuazione dell’energia “Ki”: gli aspetti più evidenti del movimento energetico del corpo
  • I Cinque Movimenti: genesi e dinamiche energetiche; correlazioni con gli organi e con le coppie dei Meridiani
  • Le condizioni energetiche dei punti: il Vuoto ed il Pieno
  • La Polarità
  • Anatomia e fisiologia energetica del sistema dei Meridiani tradizionali

Tecniche e metodologia Shiatsu 

  • La respirazione: addominale, diaframmatica e toracica con esercizi pratici
  • Il ricalco respiratorio
  • L’impostazione energetica del trattamento Shiatsu ed i suoi principi tecnici
  • Trattamento Shiatsu sui Meridiani
  • L’applicazione del “peso”
  • Studio delle posizioni di lavoro
  • Posturologia
  • Contatto
  • La centralità
  • La pressione: lavoro sul rendimento e sulle qualità della pressione; direzione, ricalco, gradualità e tetto massimo di pressione; tipi di pressione
  • Pressione e risposta energetica del trattamento Shiatsu ed i suoi principi tecnici
  • La “Passeggiata” Shiatsu
  • Il KembiKi
  • Tecniche di trattamento addominale: Ampuku, Ampuku profondo
  • La sequenza del trattamento in posizione prona
  • La sequenza del trattamenti in posizione supina
  • La sequenza del trattamento in posizione decubito laterale
  • La sequenza del trattamento in posizione seduta
  • Trattamento Shiatsu ai piedi
  • Trattamento Shiatsu alle mani
  • Trattamento Shiatsu al viso
  • Trattamento Shiatsu delle spalle, del collo, della testa e delle gambe nelle quattro posizioni
  • Tecniche ausiliari di pressione: l’uso del gomito e delle ginocchia
  • Indicazioni e controindicazioni nell’esecuzione delle sequenze
  • Dispersione e bonificazione: concetti di Kyo e Jitsu
  • Le manovre aggiuntive alla sequenza base
  • Tecniche di stiramento dei meridiani
  • Mano madre e mano figlia: spostamenti e gestione dell’energia
  • L’eleganza: la cura e il rispetto nel trattamento Shiatzu.



Durante la formazione l’allievo dovrà svolgere dei tirocini con compagni di corso, con l’allievo più anziano, con l’allievo più giovane e con l’istruttore. Inoltre negli ultimi nove mesi praticherà il trattamento Shiatsu a “clienti non paganti”.
I tirocini vanno intesi come esperienza per arricchire la formazione del tirocinante. 

Inoltre l’allievo tirocinante potrà portare in discussione alcuni casi trattati con l’istruttore, il quale fornirà consigli e pareri, nonché, se necessario, chiarirà la filosofia e la logica di un intervento, secondo un modello energetico dello Shiatsu, che si ispira alla M.T.C. e al pensiero taoista.

I costi sono contributi associativi di 110,00 Euro al meseQuindi il primo livello avrà un costo per contributi di 990,00 Euro.

Il programma dettagliato dell'intero corso (primo e secondo livello) è disponibile presso l'Associazione Olistica Nadir.