Corso di RIFLESSOLOGIA PLANTARE ENERGETICA - I° Livello

Il Corso di Riflessologia Plantare Energetica di 1° Livello (54 ore), strutturato in 3 week-end, inizierà nel week-end 31 Gennaio - 1 Febbraio 2015 dalle ore 09:00 alle ore 18:00 in sede
I successivi incontri sono da definire secondo le esigenze dei partecipanti e del docente.

La riflessologia plantare energetica è una tecnica manuale che integra elementi di Medicina Tradizionale Cinese (MTC) alla riflessologia plantare classica. 
Siccome è un trattamento che agisce sui piedi, esso consente alla persona di ritrovare il proprio equilibro psicofisico, ripristinando la naturale armonia tra gli organi, i sistemi corporei e l'atteggiamento mentale, necessario a favorire e mantenere lo stato di salute. 
Sotto la pianta dei piedi esistono zone riflesse collegate ad ogni parte del corpo che, nel loro insieme, riflettono tutto l'organismo nel suo aspetto psicofisico. 

Durante il primo livello (durata di 3 week end) impareremo a:
  • massaggiare le varie zone del piede
  • individuare quali sono, in un determinato momento, gli organi sofferenti o in squilibrio
  • localizzare eventuali blocchi energetici che impediscono alla persona di esprimere pienamente le proprie potenzialità. 
Impareremo inoltre alcune post-tecniche, come lo sblocco dello sciaticodel tunnel carpale

Nel piede rivediamo proiettato tutto il corpo e dal piede possiamo agire quindi in maniera riflessa su ogni parte di esso, per risolvere disturbi e ristabilire l’ordine perso. 
Guardando il piede di profilo possiamo notare che ha la stessa sagoma di una persona seduta dove la testa corrisponde all’alluce. 
Toccando i vari punti del piede, per esempio quelli corrispondenti al fegato o al rene, possiamo comprendere dal tipo di dolore, acuto o sordo, se si tratta di un problema recente o al contrario antico, in fase di guarigione o di riacutizzazione.

Al piede destro corrisponde la parte più razionale di noi tutti, ciò che ha a che fare con lo studio, il lavoro, ecc; il piede sinistro invece corrisponde all’emotività, cioè agli affetti, alle paure, alle ansie ecc. 

Il linguaggio riscoperto nel piede parla attraverso la sua forma, il colore, le screpolature, il tipo di odore, la forma delle dita e la loro proporzione, l’aspetto delle unghie, l’ispessimento delle stesse e della pelle, la localizzazione dei calli e duroni, l’altezza dell’arco plantare, le sporgenze ossee, le linee della pelle, i gonfiori e gli avvallamenti, argomenti, questi, che verranno discussi ed approfonditi nel secondo livello (durata di 2 week end) insieme alla metamorfica o “tecnica prenatale” ideata dal naturopata inglese Robert St. John e l’arricchimento di altre post-tecniche e pre-tecniche oltre ad un massaggio anticellulite. 


La bellezza della tecnica riflessologica consiste nella sua semplicità e allo stesso tempo nella sua profondità: 
in essa, la mano, strumento primordiale di cura e benessere, agisce ed interagisce con il piede, cioè la base che ci sostiene ogni giorno nel nostro procedere nel mondo. 

Il piede racconta di noi 
e solo mani esperte sanno leggere i suoi messaggi.


Argomenti trattati nel Programma del Corso di I° Livello:
  • Origini della Riflessologia Plantare
  • Cenni storici
  • Incontro tra Occidente e Oriente
  • I cinque Elementi in Medicina Tradizionale Cinese
  • La Scuola di William Fitzgerald e Eunice Inghaman
  • Elementi scientifici e risultati empirici
  • L’antico massaggio del piede
  • Massaggio Sintomatico
  • Riflessologia Olistica secondo i canoni della Medicina Tradizionale Cinese
  • Il Sintomo
  • Il Terreno Costituzionale
  • Risoluzione degli Squilibri e inizio di un percorso di Cura
  • Primo contatto con il piede: la Diagnosi in Riflessologia
  • Lettura del piede
  • Osservazione dei segni e Quadro Energetico generale
  • La Presa di contatto
  • Tecnica di massaggio
  • Il Rilassamento
  • Effetti della Riflessologia sugli stati d’ansia
  • La Respirazione
  • Le Mappe
  • Punti riflessi di Organi e Apparati sul piede
  • Elemento Acqua Sistema Scheletrico, Urinario, Nervoso
  • Elemento legno Sistema muscolare
  • Elemento Fuoco Cardiocircolatorio e la circolazione sanguigna
  • Elemento Terra Digerente, Linfatico, Endocrino
  • Elemento Metallo il Sistema Respiratorio
  • Colon
  • Organi di senso
  • Elementi di Anatomia e Fisiologia
  • Quadri di Squilibrio e Patologie più ricorrenti
  • Effetti e risultati della Riflessologia Plantare
  • Anatomia del piede
  • Patologie e disturbi specifici del piede
  • Casi clinici
  • Produzione e discussione di protocolli di cura con la Riflessologia Plantare
  • Tempi e obiettivi di un percorso di cura
  • Deontologia professionale
  • Funzione e limite del Riflessologo.

Argomenti trattati nel Programma del Corso di II° Livello:
  • Tecnica metamorfica o “terapia prenatale”
  • Studio e pratica di altri protocolli: nevralgia del viso, bruxismo; sinusite, lombo sciatalgia, emicrania e cefalea, periartrite scapolo-omerale e altri. 
  • Lo studio di alcune post e pre-tecniche 
  • Il massaggio anticellulite
  • Lo studio della lettura del piede, delle dita del piede
  • Lo sblocco dei chakra.


Docente
Giovanni Tomasino
(Naturopata RIZA, Docente di Riflessologia Plantare Energetica, Direttore corsi e istruttore shiatsu dell'A.I.F.S., Esperto in varie tecniche di massaggio, Istruttore di avviamento allo sport del CONI, Preparatore di ginnastica dolce posturale, Operatore massaggio anti-stress metodo RIZA PISICOSOMATICA, Istruttore YOGA, Docente SHIATSU, Responsabile Regionale ASI/CONI settore DBNDOS, Responsabile Nazionale SHIATSU ASI/CONI DBNDOS)

PER INFO E PRENOTAZIONI, CONTATTARE:
MARA - 347 1290439
MICHELA - 331 7954965